Surgelazione a spirale

Catalogo surgelatore a spirale OUT
Catalogo surgelatore a spirale INS

SURGELATORI A SPIRALE

• Alta affidabilità meccanica del nastro trasportatore della spirale;
• Usura e allungamento ridotto del nastro in quanto il traino avviene per frizione dinamica
• Il nastro non necessita di alcuna lubrificazione, evitando così possibili rischi di contaminazione del prodotto;
• Cicli di lavoro particolarmente lunghi garantiti da evaporatori sovradimensionati e dai particolari profili simmetrici di passaggio aria in entrata;
• Possibilità di flusso d’aria bi-direzionale negli evaporatori, in senso orario e anti-orario, in modo da migliorare sensibilmente l’efficienza dell’impianto allungandone i periodi di lavoro
• TWIST FREEZER è un progetto “Easy Clean” in modo da evitare punti di accumulo di sporcizia;
• TWIST FREEZER ha la ventilazione standard orizzontale tangenziale;
• L’utilizzo di componenti commerciale di alta qualità garantisce il basso costo di manutenzione e di acquisto parti di ricambio;
• I motoriduttori del nastro e del tamburo sono posti all’esterno della cabina, evitando così rischi di contaminazione dovuti a eventuali perdite di olio;

Caratteristiche principali:
• Sistema di lavaggio completamente automatico su richiesta;
• Sistema di lavaggio C.I.P. “Cleaning in Place” con possibilità di usare detergenti acidi, basici e soluzioni disinfettanti;
• PLC e Schermo di Supervisione “Touch-Screen” su richiesta;

SISTEMA DI FILTRAGGIO CONTINUO DELL’ARIA Mod. SFA Concetto:
Applicata a un surgelatore, è una soluzione che consente di mantenere il riciclo d’aria libero da umidità ghiacciata e da particelle di prodotto in volo durante le operazioni di surgelazione.

La formazione di ghiaccio avviene per l’umidità persa dal prodotto (evaporazione) durante la surgelazione e per l’aria che entra nel sistema durante la fase di carico del prodotto.
La quantità di prodotto in volo all’interno del sistema dipende dal tipo di prodotto lavorato al momento.
Normalmente i pezzi di ghiaccio e di prodotto all’interno del sistema finiscono nei radiatori degli evaporatori.
L’incremento della formazione di ghiaccio nei radiatori degli evaporatori causa una drastica riduzione della loro efficienza e per mantenerla occorre quindi una maggiore potenza elettrica con un notevole aumento dei consumi energetici. Si deve quindi procedere con l’arresto dell’impianto per permetterne la pulizia e l’operazione di scongelamento, con la conseguente riduzione della produzione e l’aumento dei costi.

Il sistema SFA e la sua applicazione porta i seguenti vantaggi:
• Aumento considerevole dei cicli di surgelazione e produzione;
• Riduzione notevole degli arresti dell’impianto per pulizia e scongelamento con conseguente abbassamento dei costi di produzione;
• Riduzione del consumo di energia necessaria alla produzione;
• Migliore qualità del prodotto finito in quanto risulta pulito da formazione di ghiaccio sulla superficie, vantaggio particolarmente apprezzato per i prodotti confezionati con materiale trasparente

Applicazione
SFA è un nastro a rete metallica montata intorno al radiatore dell’evaporatore che agisce quindi da filtro dell’aria. Percorre tutta la lunghezza dell’impianto ed è provvista di un’estensione per scaricare il ghiaccio e le particelle di prodotto all’esterno della camera di surgelazione.
La rete è continuamente pulita, soffiata e asciugata prima di rientrare nella cabina. Su richiesta, è possibile anche applicare un sistema di lavaggio ad acqua.

Il flusso dell’aria passa prima attraverso il prodotto, poi attraverso la rete SFA prima di entrare nell’evaporatore. La rete quindi cattura la maggior parte del ghiaccio e delle particelle di prodotto in circolo. Il surgelatore quindi rimane relativamente pulito per una più efficiente azione di surgelazione.
Come conseguenza, la superficie del radiatore – evaporatore rimarrà pulita per una migliore efficienza.
Con questo sistema, gli arresti dell’impianto per lo scongelamento e la pulizia si riducono fino al 50% / 80% a seconda del tipo di prodotto.
SFA è un progetto brevettato dalla Fenco Food Machinery